Valutando le percentuali di grasso corporee di atleti di diverse discipline sportive si può facilmente capire come che pratichi attività anaerobiche ad elevata intensità ottenga un fisico più magro. Ne sono un esempio i velocisti dell'atletica ed i ginnasti. In tutte le palestre si vedono insegnanti dei corsi di aerobica con gambe gonfie e mai particolarmente magre, nonostante facciano in alcuni casi anche 15 e più ore di lezione a settimana. I motivi sono tanti e sostanzialmente sono tutto ciò che è stato detto nelle precedenti pagine:

-attività anaerobica agisce maggiormente sull'assetto ormonale corporeo promuovendo un profilo ormonale che favorisce il dimagrimento
-'attività anaerobica stimola il metabolismo promuovendo la rigenerazione dei tessuti e la crescita del muscolo
-l'attività aerobica porta ad un sistema di efficienza metabolica che favorisce il risparmio energetico e non il consumo
-l'eccesso di attività produce ritenzione idrica e rallenta il metabolismo
L'allenamento ad alta intensità promuove la lipolisi e riduce la lipogenesi. Questo avviene innanzitutto perchè in seguito a tali allenamenti nel corpo si crea il cosiddetto debito d'ossigeno post allenamento che promuove il consumo dei grassi nelle ore successive all'attività stessa. Il debito di ossigeno è una situazione fisiologica in cui il corpo in seguito ad uno sforzo elevato si trova in uno stato di carenza energetica che viene risolta aumentando il metabolismo ossidativo per ripristinare la condizione di equilibrio. Il corpo a riposo brucia grasso e per recuperare il debito di ossigeno ne brucia di più, quindi non serve fare attività cardiovascolare per dimagrire, ma è più efficace produrre un elevato debito di ossigeno per bruciare calorie dopo l'allenamento.

Inoltre la produzione di catecolamine mantiene il metabolismo più alto per ore favorendo il consumo dei grassi.

La produzione di ormoni lipolitici come GH e somatomedine (o fattori di crescite) è un ulteriore stimolo a consumare grassi, così come l'azione sulle adipochine e gli ormoni sessuali promuove il dimagrimento.

Numerosi sono gli studi che mostrano come sia maggiormente efficace il lavoro anaerobico. Allenamenti ad alta intensità riducono l'espressione nelle cellule grasse dei diversi enzimi lipogenici responsabili della deposizione del grasso in misura maggiore dell'attività aerobica. Al tempo stesso questi allenamenti promuovono la produzione degli enzimi ossidativi e di proteine che aumentano l'attività mitocondriale nelle cellule muscolari, ciò favorisce il consumo dei grassi 24 ore su 24.

Alcuni dati esemplificativi:

¦Ballor DL et al. Resistence weight training during caloric restriction enhances lean body weight maintenance. 8 settimane di allenamento con pesi ha prodotto nei soggetti studiati una riduzione della massa grassa del 3,4%
¦Wilmore JH et al. Body composition change with a 10 week program of jogging. 10 settimane di jogging promuovono un dimagrimento di solo l'1,1%
Molti studi confrontano direttamente i diversi modelli di allenamento (aerobico vs alta intensità) ed i risultati sono molto chiari: l'allenamento ad alta intensità fa dimagrire di più dell'attività aerobica tradizionale!

Ognuno di questi studi utilizza protocolli differenti di allenamento ad alta intensità l'unica costante è appunto l'intensità che va oltre la soglia anaerobica ed il confronto diretto con un allenamento aerobico ed in tutti gli studi l'allenamento intenso promuove maggiore dimagrimento.

La riduzione del tessuto adiposo è la risultante degli effetti che l'allenamento ad alta intensità produce sul resto del corpo:

-L'aumento delle capacità ossidative del tessuto muscolare promuove l'utilizzo dei grassi per produrre energia
-L'aumento del tessuto muscolare incrementa il dispendio calorico
-I processi di riparazione del tessuto muscolare richiedono energia
-La maggiore sensibilità del muscolo all'azione dell'insulina riduce il quantitativo di glucosio che finisce negli adipociti dove viene convertito in grasso
-L'aumento di ormoni lipolitici come il GH e il testosterone favorisce il dimagrimento
-La riduzione di ormoni che abbassano il metabolismo come il cortisolo riduce le capacità del fisico di depositare grasso
-L'aumento del rilascio di catecolamine stimola il metabolismo
-L'aumento della mineralizzazione delle ossa richiede calorie
-La riduzione degli enzimi lipogenici riduce la deposizione di grasso
-Il debito d'ossigeno prodotto con allenamenti intensi aumenta il metabolismo per diverse ore.

PERSONAL TRAINER ONLINE

a cura di Nicola Sacchi



TORNA ALLA SEZIONE ARTICOLI