L'allenamento funzionale in quanto tale si deve sviluppare secondo alcuni principi di base che garantiscono la reale funzionalità e riadattabilità dell'allenamento ai movimenti "reali" in ambiente. In pratica ciò che deve essere garantito è la possibilità di avere movimenti che riprendono i gesti del corpo oppure la possibilità di stimolare particolari avilità che diventano utili, in seconda battuta per migliorare i movimenti in questione.
Pertanto questi i principi in questione rappresentano i fattori in grado di rendere gli esercizi che stiamo compiendo effettivamente simili ed utili per consentire al corpo di migliorare l'espressione motoria nel suo insieme.

Movimenti non vincolati: il corpo si muove liberamente nell'ambiete in tutte le direzioni secondo l'unico vincolo impostogli dalla forza di gravità. L'allenamento per migliorare le capacità del corpo di interagire con l'ambiente che lo circonda si deve pertanto sviluppare a corpo libero senza vincoli quali macchinari o altri apparecchi che controllano, guidano o determinano il movimento stesso. Ogni struttura esterna che controlla, corregge o guida il movimento riduce le capacità del corpo di gestire il gesto, quindi deve essere eliminata dall'allnamento

Movimenti multiplanari:in quanto nella vita reale l'essere umano si muove contemporaneamente attraverso i tre piani di movimento (frontale, sagittale e trasverso,), questo accade perchè la maggior parte dei gesti quotidiani hnascono con l'esigenza di adattare il posizionamento del corpo a situazioni ed a richieste di attività estremamente varie, pertanto anche gli esercizi proposti in un ottica di functional training debbono avere questa caratteristica.

Impiego di catene cinetiche estese ed eserczi multiarticolari: utilizzare esercizi che muovono il corpo nella sua complessità, attraverso movimenti che si sviluppano sull'attivazione di intere catene cinetiche e non di singoli muscoli. I movimenti naturali del corpo, come la corsa, i salti, l'atto di arrampicarsi ecc, si sviluppano attraverso l'utilizzo di catene cinetiche, di conseguenza l'allenamento per migliorare questi gesti deve utilizzare esercizi che si sviluppano su schemi motori simili.

Muoversi, sollevare, tirare e spingere: sono i movimenti che l'uomo svolge abitualmente in natura e che pertanto devono essere riprodotti tramite l'allenamento. Queste sono le quattro tipologie di movimento che il corpo svolge in ambiente e l'allenamento deve condizionarle in modo completo per ottenere una piena funzionalità.

Stimolare il controllo del corpo e la propriocetività:la possibilità di controllare il corpo è fondamentale per migliorare equilibrio e precisione nei gesti, pertanto anche l'allenamento se vuole essere funzionale a pieno devo garantire anche questi benefici.

Range di movimento completi: massima arco di movimento per migliorare la capacità del corpo di esprimersi in modo completo ed in tutti i possibili angoli di lavoro e movimento. Solamente utilizzando ampi archi di movimento è possibile abituare le nostre articolazioni a gestire e realizzare forze in tutti i possibili angoli di lavoro, quindi l'allenamento deve prevedere range completi per abituare il corpo a lavorare in tutte le posizioni

Varietà di stimoli: cambiare costantemente gli stimoli in termini di esercizi, carico, intensità e durata del gesto cui si sottopone il corpo per garantire la capacità di rispondere ad ogni situazione. In ambiente il corpo si trova a dover gestire situazioni molto diverse fra loro, quindi l'allenamento per essere funzionale deve utilizzare un ampio numero di stimoli diversi.

Progressione temporale: rendere le sedute di allenamento progressivamente più impegnative ed articolate per permettere al corpo un costante miglioramento. Solamente creando una progressione in termini di difficolta ed impegno è possibile ottenre un costante miglioramento delle proprie capacità motorie, quindi l'allenamento si deve sviluppare tramite schemi che prevedono un regolare incremento di dificoltà di ciò che si esegue.

Solamente quando il nostro allenameto possiede le suddette caratteristiche avremo la garanzia che sarà effettivamente functional training.

PERSONAL TRAINER ONLINE
a cura di Nicola Sacchi